mercoledì 3 dicembre 2008

Caso Sky: il Partito Democratico e la Sindrome di Joker


di Simone Conte
La verità è che il Partito Democratico non sa più cosa fare, non sa più con chi prendersela, e piuttosto che guardarsi allo specchio, piuttosto che cercare di risolvere in qualche modo lo scontro paralizzante tra Veltroniani e Dalemiani, piuttosto che decidere cosa vuole fare da grande, si mette a fare il paladino delle genti oppresse quando non ce n’è bisogno. Lo fa sulle cause sbagliate, e così più che Batman, alla fine sembra l’ultimo Joker, quello di Heath Ledger, quello che dice“Io non ho piani: io sono un cane che corre dietro alle automobili, se le prendessi non saprei che farmene”. Tremonti ha deciso di riportare al 20% l’aliquota sul canone Sky? Bè, è giusto. Perché Sky non si mangia, perché senza Sky si campa benissimo, e perché non si capisce per quale motivo una Paytv debba essere agevolata rispetto (ad esempio) alla musica, il cui mondo conduce da anni una battaglia per il taglio dell’Iva senza successo. Un partito che non avesse il disperato bisogno di spostare l’attenzione dalle sue lacerazioni, e che stesse facendo davvero l’opposizione , non avrebbe bisogno di starnazzare alla rinfusa contro uno dei pochi provvedimenti decenti di questo Governo. Dicono: “C’è il conflitto di interessi”. Certo che c’è, perché in due giri di Governo che gli italiani vi avevano concesso non avete saputo e voluto risolverlo: adesso ve lo tenete, adesso ce lo teniamo, a causa della vostra incapacità, e in alcuni casi collusione. Quando Batman chiede a Joker se voglia ucciderlo, lui risponde: “Io non voglio ucciderti! Che faccio senza di te? Tu mi completi”. Il profilo è sempre più calzante.

Difendere l’Italia pallonara in questo caso è demagogia allo stato puro, è esattamente quello che avrebbe fatto il centrodestra se il provvedimento fosse stato approvato dal Governo Prodi, come pare fosse in programma. Difendere Murdoch, che di Berlusconi è la versione potenziata e internazionale, rasenta livelli di incoerenza nuovi addirittura per il Pd. Sky non è scema, e infatti ha già fregato tutti, come? Non mettendo nemmeno tra le ipotesi il fatto di poter ripianare lei quel piccolo aumento, ma dando per scontato che lo pagheranno gli utenti, e diffondendo video nei quali invita a scrivere mail di protesta. Comunque vada, Murdoch ha già vinto.

Infine è ridicolo diventare compari di battaglia della D’Amico, e tacere sul vergognoso taglio ai contributi per il risparmio energetico infilato da Tremonti nel pacchetto Anti-crisi, una misura che metterà in difficoltà (privandole degli sgravi fiscali e dei contributi previsti) migliaia di famiglie che hanno speso parecchi soldi per installare pannelli solari e quant’altro. Un’opposizione presentabile parlerebbe di questo, e non metterebbe in scena la pagliacciata che sta facendo sulla questione Sky,ma fare i pagliacci è più semplice, correre dietro alle macchine è più divertente. A cercare di essere un attimo più concentrati sulle questioni importanti, Joker risponderebbe “Perché sei così serio?”.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Nessun paragone poteva essere più calzante.
Complimenti direttore.

sempresara

Dewos ha detto...

Bel pezzo.

Giorgio ha detto...

Ciao. Sono abbastanza d'accordo con quanto dici, il PD ha sbagliato a difendere Sky. Avrebbe fatto meglio ad impostare il discorso sul "conflitto di interessi" di Berlusconi che entra in gioco pesantemente anche in questo caso. Non lo hanno fatto probabilmente perché hanno avuto 2 occasioni quando sono stati al governo per risolvere il problema del c.d.i. ma non lo hanno fatto.

Simone ha detto...

sempresara e dewos, grazie ad entrambi.

giorgio, credo anch'io che il punto sia proprio quello.